Lottovolante pl@net

Reply

CHRISTMAS WITH GORDON, Gordon Ramsay, La "formula Ramsay" sembra imbattibile

« Older   Newer »
view post Posted on 23/12/2011, 21:05           Quote
Avatar

Senior Member

Group:
Amministratore
Posts:
38,406

Status:




A fu***ng Christmas,
con Gordon Ramsay.



Scurrile, ruvido, odioso. Come ospite è il più indigesto delle Feste, ma ai suoi ristoranti offre per Natale menù da sogno (a casa però cucina la moglie Tana).

gordon-ramsey-christmas-natale_325x435
Lo guardiamo in Tv nei suoi vari programmi, densi di biiiiiip, urla e colpi di scena culinari. Da diverse serie è impegnato in un'opera di rinnovamento delle cucine da incubo di Inghilterra e Stati Uniti, forte della sua esperienza e dell'audience internazionale.

La "formula Ramsay" sembra imbattibile, e i menù dei suoi ristoranti lo confermano. Con l'ultimo libro, Christmas with Gordon (e l'omonima trasmissione tv in onda su Real Time) promette di avvicinare – almeno un po' – i comuni mortali all'alta cucina con 75 ricette e tante ispirazioni per tutti i party e le occasioni classiche delle feste. 5 menù che ruotano attorno ad una portata principale, dall'antipasto al dessert. Preziosi consigli su come organizzarsi, fare la spesa e programmare ogni passo, abbinare i drink ed i vini. Peccato che a casa per Natale cucini la moglie, Tana - anche lei famosa foodwriter...

Recentemente intervistato da Channel 4 alla domanda «ma chi cucina davvero a casa?» ha serenamente risposto che è la moglie, Tana, a cucinare il pranzo del loro Natale. Nessuna rinuncia però perché anche la consorte è un’apprezzata foodwriter e autrice di libri di cucina – e forse più abile nella cucina di casa del marito.
«Sono molto fortunato, davvero – ha detto – perché è Tana ad avere tutto sotto controllo. La mattina del giorno di Natale per noi è un delirio, così facciamo sempre una colazione sul tardi, molto abbondante, con uova strapazzate, salmone e cose del genere. Quando abbiamo finito andiamo tutti al mio ristorante, Cleridge, i bambini salutano e fanno gli auguri allo staff. A quel punto Tana torna a casa con loro e comincia a preparare il pranzo, che di solo non comincia prima delle cinque del pomeriggio»

Che cosa si mangia alla loro tavola, ce lo racconta nell’introduzione del libro natalizio.
«Che tu debba ospitare un drink party per gli amici, cucinare per il grande giorno semplicemente fare un dolce, spero che, almeno, tu scelga di preparare alcuni dei miei piatti. Per il grande pranzo della festa, ho dato cinque diverse opzioni di menu, ognuno incentrato su un piatto classico con un tocco moderno: tacchino arrosto con limone, prezzemolo e aglio, una nuova versione del filetto alla Wellington, prosciutto glassato al miele, filetto di spigola in padella, oca arrosto aromatica con cinque spezie e miele. Inoltre ho incluso uno scadenzario per ogni menu, per incoraggiare a fare il più possibile il giorno prima ed evitare panico dell'ultimo minuto. Alcune ricette sono semplici, altre più elaborate con l'obiettivo di gratificarsi nel prepararle»

Al ristorante Claridge il menù della Vigilia di Natale, cinque portate a 100£, mette invece in carta cocktail di gamberetti, cervo delle Highland marinato e scottato, fegato d'oca confit e barbabietole in insalata; salmone affumicato con gelato al rafano e caviale Osetra e tante altre proposte.... Come piatto principale, sempre l'immancabile tacchino arrosto!


Vanity Fair



lunalotto920

Lottovolante pl@net




stella35




NON MI ASPETTO NULLA: SONO TUTTO.

 
PM Email Web  Top
0 replies since 23/12/2011, 21:05
 
Reply